Cultura umanistica vecchia o nuova?

di Lalla
ipsef

red – Prosegue la nostra conversazione sulla cultura umanistica cui alcuni intellettuali oggi piangono la scomparsa. Oggi proponiamo l’articolo di Francesco Erspamerr, professore di Lingue e letterature romanze e responsabile degli Italian Studies alla Harvard University, pubblicato sul Sole24Ore del 13 novembre scorso.

red – Prosegue la nostra conversazione sulla cultura umanistica cui alcuni intellettuali oggi piangono la scomparsa. Oggi proponiamo l’articolo di Francesco Erspamerr, professore di Lingue e letterature romanze e responsabile degli Italian Studies alla Harvard University, pubblicato sul Sole24Ore del 13 novembre scorso.

"Non è infrequente sentir dire che, per la stragrande maggioranza dei ragazzi di oggi, il patrimonio culturale del nostro Paese non significa più niente. Mi domando, prima di tutto, dove in passato, si siano mai incontrate delle maggioranze ampie o ampie minoranze di ragazzi per i quali il nostro patrimonio significava qualcosa"

Leggi l’articolo originale

Ci eravamo già occupati del dibattico nell’articolo

Addio cultura umanista o addio a un vecchio modello di scuola?

Di la tua sul forum

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione