CUB scuola. Indetto sciopero generale venerdì 23 febbraio

di redazione
ipsef

item-thumbnail

CUB – La CUB Scuola ha indetto lo sciopero generale della scuola per dare voce, forza, unità alla mobilitazione in corso.

nel convincimento che è oggi necessaria una mobilitazione unificante contro un governo che rifiuta ogni confronto con il movimento delle diplomate e dei diplomati magistrali

  • valutando che questa mobilitazione non può ridursi solo solo lo sciopero degli scrutini che per sua natura si svolge in giornate diverse e scuola per scuola
  • avendo chiesto, a questo fine, di concentrare lo sciopero degli scrutini in due intere giornate in particolare al sindacato ANIEF che ha indetto lo sciopero degli scrutini del 29 gennaio al 12 febbraio e che è l’unico che può farlo sulla base della liberticida legislazione degli scioperi e non vendo avuto alcuna risposta
  • avendo verificato che tutto il sindacalismo di base e i coordinamenti autorganizzati degli insegnanti della scuola condividono la necessità di una grande giornata di sciopero che unifichi le diplomate magistrali e leghi questa vertenza alla lotta generale contro la condizione precaria e un contratto inaccettabile

ha provveduto a indire uno sciopero generale della scuola venerdì 23 febbraio, l’unica data disponibile sempre sulla base della legislazione sullo sciopero se si vuole avere la possibilità di una manifestazione nazionale.

E’,  con ogni evidenza ì, uno sciopero APERTO a tutti i sindacati e coordinamenti che possono, visto che ve n’è il tempo, indire sciopero nella stessa giornata o aderire a quello già indetto.

Una decisione che nasce dalla richiesta di migliaia di lavoratrici e lavoratori, discussa nelle assemblee, aperta alle eventuali necessarie modifiche e integrazioni.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione