CUB: diplomate magistrali, al silenzio ministeriale risponde la mobilitazione delle colleghe e dei colleghi

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Presidio oggi pomeriggio a Torino in Via Verdi di fronte alla RAI

La prima “risposta”, la prima incredibile risposta che il MIUR da oggi al movimento delle diplomate magistrali in lotta è CHE NON C’È NESSUNA RISPOSTA e che l’Avvocatura dello Stato che avrebbe dovuto dare un parere sulla situazione al MIUR si caratterizza per un fragoroso silenzio.
A tre mesi da quando una sentenza indecente del Consiglio di Stato ha posto a rischio diritti, abilitazione, presenza nelle graduatorie ad esaurimento, posti di lavoro di decine di migliaia di colleghe e di colleghi, ancora oggi il MIUR è simile a un muro di gomma che rimanda decisioni, responsabilità, impegni ad altri.
Se qualcuno, però, crede che la strategia della dilazione “ammorbidirà” le colleghe diplomate magistrali vuol solo dire che non conosce la natura e la determinazione del movimento che, nel corso degli scorsi mesi, ha dato vita a scioperi, presidi, manifestazioni che hanno animato la scuola pubblica.
È oggi ancora più evidente che in passato che a questa situazione serve UNA RISPOSTA POLITICA CHIARA, il riconoscimento del carattere abilitante del diploma magistrale, un piano di assunzioni che garantisca il diritto al lavoro di tutte le colleghe senza artificiose contraddizioni fra diplomate magistrali e laureate in scienze della formazione primaria, contrapposizioni che servono solo a chi vuole negare a TUTTI E A TUTTE la certezza dei diritti.
La CUB Scuola Università Ricerca si impegna a fare proprie le decisioni delle assemblee e dei coordinamenti delle diplomate magistrali e a organizzare a breve nuove ed incisive mobilitazioni e la necessaria pressione sulle istituzioni, dal MIUR al Parlamento e al Governo, che hanno la responsabilità di risolvere la situazione.

Già oggi alle 15 a Torino un presidio in Via Verdi di fronte alla RAI darà voce alle nostre rivendicazioni e alla nostra volontà di agire sino alla vittoria.

Per la CUB Scuola Università Ricerca
Cosimo Scarinzi

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione