Crollato il numero chiuso per studi umanistici a Milano Statale. La sentenza

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Unione degli Universitari – È di oggi la sentenza del TAR del Lazio che conferma l’ordinanza con cui, a settembre 2017, il numero chiuso alla facoltà di studi umanistici di Milano Statale era stato dichiarato illegittimo.

univerDichiara Carlo Dovico, coordinatore dell’UDU Milano: “Con questa sentenza finalmente tutti coloro che erano stati ammessi a settembre grazie al nostro ricorso vedono sciolta la riserva e possono considerarsi studenti dell’Universita degli Studi di Milano a tutti gli effetti. Questa sentenza conferma che avevamo ragione, ora l’Ateneo riveda seriamente la sua politica sull’accesso”.

Dichiara Elisa Marchetti, coordinatrice nazionale dell’UDU: “Il capitolo sul numero chiuso a studi umanistici si è finalmente chiuso, e nel migliore dei modi. Dopo questa sentenza la Statale non potrà più inserire il numero programmato in questi corsi: si tratta di una vittoria importante, che permetterà a migliaia di studenti di accedere liberamente nei prossimi anni. Abbiamo dimostrato per l’ennesima volta che il numero chiuso è un sistema che fa acqua da tutte le parti. Il nuovo Governo dovrà necessariamente inserire nella sua agenda una revisione seria del sistema: il numero chiuso deve essere abolito!”

Conclude la coordinatrice nazionale dell’UDU: “Il fatto stesso che il Rettore della Statale di Milano, Gianluca Vago sembri un nome papabile del nuovo Governo per il MIUR ci lascia sbigottiti: dopo questa sconfitta sulle politiche della Statale sul numero chiuso, attendiamo il giudizio sull’altro ricorso riguardante il fatto che la Statale stia chiedendo oltre 30 milioni di euro di tasse illegittime agli studenti. Siamo certi che siano voci di un curriculum adatto per il prossimo Ministero dell’Istruzione?”

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione