Crisi di governo, sono ore decisive. Italia Viva annuncia astensione sul Recovery Plan

Stampa

Sono ore decisive per il governo Conte con il consiglio dei ministri che ha approvato (dopo una riunione di oltre 4 ore) il Recovery Plan senza Italia Viva.

AGGIORNAMENTI

ore 23.59 Italia Viva si astiene sul Recovery Plan.

“Italia viva ha annunciato l’astensione sul testo del Recovery plan, sul tavolo del Consiglio dei ministri. Ci sarebbe stato una discussione sul ricorso al Mes, e una viva polemica di Iv sui fondi per la famiglia, dunque l’annuncio delle ministre Elena Bonetti e Teresa Bellanova. “Se è così, allora noi il piano non Lo votiamo..”, le parole della capo delegazione di Iv.

Intanto Maria Elena Boschi a Porta a Porta afferma: “Via dal governo? Lo decideremo, domani ci sarà un  confronto nel nostro partito e in base questo confronto e a quello che accadrà domani, le ministre Bellanova e Bonetti e il sottosegretario  Scalfarotto comunicheranno le nostre decisioni rispetto alla loro permanenza e meno nel governo”.

ore 22.15 Appena cominciato, a Palazzo Chigi, il Consiglio dei ministri sul Recovery plan. La bozza è leggermente cambiata rispetto alla versione inviata ieri ai ministri, il testo è  infatti passato da 171 a 160 pagine ma non ci sarebbero modifiche sostanziali del Pnrr.

ore.20.00 Domani alle ore 22 si terrà un assemblea dei deputati e senatori di Italia Viva. All’incontro parteciperà anche Matteo Renzi, secondo quanto riferiscono fonti parlamentari di Iv.

ore 19.09Una crisi di governo nel pieno di una pandemia sarebbe incomprensibile, irresponsabile e pericolosa”. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri nel corso di un’intervista a Radio Popolare di Milano.

ore 18.09 “Ci sono molte cose da fare per il bene dell’Italia. L’urgenza è quella di dare risposte concrete per la rinascita italiana. Questa maggioranza può farlo. La via maestra per servire l’Italia è approvare la bozza del Recovery Plan» e subito, da domani, su proposta del presidente Conte approvare il patto di legislatura per affrontare i problemi aperti e per rilanciare l’azione di governo”. Così il Pd dopo una riunione tra Nicola Zingaretti, Dario Franceschini, Andrea Orlando, Graziano Delrio e Andrea Marcucci. “Confermiamo la nostra contrarietà all’apertura di una crisi che, tra l’altro, impedirebbe» di varare il dl ristori”.

ore 18.02 “Sembra che sia il ritiro dei panni, stiamo parlando di donne con un’esperienza straordinaria. Stasera vediamo che tipo di discussione viene fuori e domani facciamo una conferenza stampa e ne parliamo”. Così Matteo Renzi parlando con i giornalisti al Senato. A proposito della bozza del Recovery plan, sul tavolo del Consiglio dei ministri di stasera, Renzi ha chiarito: “Nel giro di un mese pare che abbiano migliorato il Recovery plan, io non l’ho ancora letto tutto, lo devo leggere, ma dicono tutti che sia migliorato”. 

E ancora: “Penso che Conte sostituirà le ministre di Italia Viva che si dimetteranno e poi andrà alle Camere per chiedere la fiducia. Non so se prima si recherà al Quirinale, comunque quando avrà dei nuovi ministri farà il passaggio parlamentare”.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

Recovery Plan, ecco come saranno spesi i 28,49 i miliardi per la scuola. Azzolina: “Occasione storica”

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur