Crisi di governo, sono ore cruciali. Attesa per il prossimo Ministro dell’Istruzione

Stampa

Sono ore cruciali per capire se il mandato esplorativo che il presidente Mattarella ha affidato a Roberto Fico porterà o meno risultati concreti. Oggi, entro le 13, si dovrebbe concludere il secondo giorno di tavolo programmatico con i gruppi della maggioranza. A seguire il presidente della Camera dovrà riferirne gli esiti e al Quirinale tutto è pronto per ascoltare quello che avrà da dire il numero uno di Montecitorio.

Il confronto dunque va avanti, nonostante ci sia incertezza persino sulla stesura di un documento finale, al momento non così scontato. A volerlo nero su bianco Italia Viva, per gli altri alleati di governo la questione non sembra determinante. Continua poi a dividere soprattutto il Mes, riportato sul tavolo dai renziani, che hanno chiesto almeno un ricorso parziale al fondo Salva Stati.

Situazione di stallo: Conte Ter avanti, ma nulla è scontato

Per adesso la situazione resta piuttosto incerta: il Conte Ter nelle ultime ore è tornato di moda ma la sensazione è che per costruire un esecutivo con Giuseppe Conte a capo, ci saranno grossi cambiamenti. Le ipotesi restano dunque le stesse già riportate in un precedente articolo: Lorenzo Guerini potrebbe passare al Ministero degli Interni con Maria Elena Boschi al Ministero della Difesa. Fra i “sicuri” a fare la valigia ci sarebbero Alfonso Bonafede alla Giustizia e proprio Lucia Azzolina all’Istruzione.

Per sostituire Bonafede si fa il nome di Sabino Cassese o Marta Cartabia, mentre per Viale Trastevere i nomi, al momento, restano un mistero, anche se l’ipotesi di una promozione di Anna Ascani, vice presidente del Partito Democratico ed attuale vice ministro, prende sempre più piede.

Il sondaggio di Orizzonte Scuola

A proposito del nuovo Ministro dell’Istruzione: il sondaggio di Orizzonte scuola ha visto l’affermazione dell’ex titolare del dicastero di Viale Trastevere, Lorenzo Fioramonti. L’ex esponente del Movimento Cinque Stelle, ora al Gruppo Misto, sarebbe visto ben volentieri al posto di Lucia Azzolina: il 28% degli utenti che hanno partecipato al sondaggio lo hanno votato (oltre 2900 voti). Al secondo posto, con il 14,8%, c’è un’altra ex del M5S, Tiziana Drago, ora al gruppo Misto.

Terzo posto per l’attuale ministra, Lucia Azzolina (9,2%). Più staccati tutti gli altri, da Gaetano Manfredi ad Anna Ascani poi via via tutti gli altri con Andrea Gavosto all’ultimo posto.

Nuovo governo, sondaggio OS: gli utenti chiedono il ritorno di Fioramonti. E lui: “Tornerei, ma nessuno mi chiamerà” [INTERVISTA]

 

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”