Crisi di governo, Draghi in carica per il disbrigo degli affari correnti: cosa significa

WhatsApp
Telegram

Il premier Mario Draghi ha rassegnato le dimissioni irrevocabili. Si va verso lo scioglimento del Parlamento e verso nuove elezioni, previste per i primi di ottobre. L’attuale esecutivo rimarrà in carica per il disbrigo degli affari correnti. 

Il disbrigo degli affari correnti prevede che l’esecutivo si limiti ad assicurare una continuità amministrativa e adottando atti urgenti. In particolare il governo potrà emanare decreti legge in quanto dettati da casi di necessità e urgenza ed esaminare i relativi disegni di conversione; esaminare i disegni di legge di ratifica dei trattati, i ddl di delegazione europea e della legge europea se si tratta di atti dovuti, in quanto adempimento ad obblighi internazionali o derivanti dall’appartenenza all’Ue.

Al contrario, il governo non potrà esaminare nuovi disegni di legge, a meno che non siano imposti da obblighi internazionali; potrà approvare decreti legislativi solo se serve ad evitarne la scadenza dei termini; non dovrà adottare nuovi regolamenti ministeriali o governativi, a meno che la legge o obblighi internazionali non impongano altrimenti, oppure che siano necessari per l’operatività della pubblica amministrazione o per l’attuazione di riforme già approvate dal parlamento; non procedere con nomine o designazioni che non siano vincolate nei tempi da leggi o regolamenti, o che comunque non siano procrastinabili fino all’entrata in carica del nuovo governo.

Crisi di governo, Draghi: “Grazie per tutto il lavoro fatto insieme”. Confermate le dimissioni a Mattarella [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur