Crediti formativi anche in discoteca: ragazzi educano coetanei a non bere

Gli studenti di un istituto di Santa Margherita Ligure potranno maturare i crediti formativi in discoteca spiegando ai coetanei i rischi legati ad alcol e sballo.

È il progetto a cui stanno lavorando Asl Chiavarese, Comune di Santa Margherita e la discoteca Covo di Nord Est, all’interno della campagna “W la moVIDA”. Del progetto parla Il secolo XIX nell’edizione del Levante.

I ragazzi riceveranno la formazione dalla Asl e trasmetteranno i corretti comportamenti ai coetanei: si chiama “peer education”, educazione tra pari. Il progetto riguarda i ragazzi del triennio delle superiori e rientra nell’alternanza scuola-lavoro.

Il progetto è un altro tassello per una buona movida in cui rientra anche un’altra iniziativa del Comune di Santa, il ‘Discobus’ che riporta a casa i giovani dopo una notte in discoteca, per evitare che – se qualcuno ha ecceduto in alcol possa correre rischi guidando.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia