“Credibilità come verginità, facile da perdere, difficile da mantenere, impossibile da recuperare”. M5S, frasi sessiste contro Ministro al Senato

Stampa

“Tutta la nostra solidarietà alla ministra Lucia Azzolina, che oggi al senato ha dovuto ancora una volta ascoltare parole volgari e sessiste.” Così le deputate e i deputati del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura.

L’occasione è stato un question time svoltosi al Senato durante il quale il senatore di Forza Italia Giuseppe Moles ha affermato che la credibilità è come la verginità, “facile da perdere, difficile da mantenere, impossibile da recuperare”.

Parole che sono state tacciate dalle deputate e i deputati del MoVimento 5 Stelle come frasi sessiste.

“È sempre inaccettabile – scrivono in un comunicato – che qualcuno pronunci frasi sessiste, ma lo è ancor più quando a farlo è un eletto al Parlamento alla presenza della ministra dell’Istruzione, già fatta bersaglio di minacce e affermazioni volgari e violente.”

“Purtroppo – continua la nota – il caso del senatore di Forza Italia Giuseppe Moles non è l’unico né l’ultimo in Parlamento e nelle istituzioni: parole e atteggiamenti discriminatori e machisti sono purtroppo all’ordine del giorno per tanti esponenti del centrodestra, a cominciare dal leader leghista Matteo Salvini. C’è bisogno di un serio approfondimento su queste dinamiche, che poi trovano facile sponda in Rete e sui social e diventano pratica diffusa. Chiediamo che le Camere aprano una seria riflessione su queste condotte e facciamo appello agli eletti di tutte le forze politiche che non ci stanno ad assecondare questa deriva: fermiamo gli odiatori nelle istituzioni e nella società, prima che sia troppo tardi”. 

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico