CPIA: stipula accordo con scuole entro il 30 settembre, definizione PFI entro il 15 novembre. Nota funzionamento 2022/23

WhatsApp
Telegram

Con la nota 23747 del 15 settembre, il ministero fornisce indicazioni per il regolare funzionamento dei CPI nell’anno scolastico 2022/23. In sostanza vengono confermate le istruzioni impartite con la nota 22805 dell’11 novembre 2019, ma con alcune precisazioni.

E’ fissato al 30 settembre il termine per la stipula o l’aggiornamento, da trasmettere all’USR, dell’accordo tra il CPIA (unità amministrativa) e le istituzioni scolastiche di secondo grado, individuate dagli UU.SS.RR., dove sono incardinati i percorsi di secondo livello.

E’ invece fissato al 15 novembre 2022 il termine per la definizione del Patto Formativo Individuale (PFI). Per gli adulti che hanno presentato l’istanza di iscrizione da remoto e hanno trasmesso la documentazione necessaria al perfezionamento della medesima, il termine può essere prorogato al 30 novembre 2022.

Rispetto al contrasto alla diffusione del contagio da COVID 19, la nota richiama la circolare n. 1998 del 19 agosto 2022, riguardante anche i CPIA, con riferimenti tecnici e normativi per l’avvio dell’anno scolastico 2022/2023 e il relativo vademecum con le indicazioni anti Covid.

Viene infine ricordato che a partire dal triennio 2022-2025, il processo connesso al Sistema Nazionale di Valutazione (SNV) e ai relativi strumenti implementati per il procedimento di valutazione delle istituzioni scolastiche (RAV, PdM, PTOF) diventa ordinamentale anche per i CPIA, dopo la prima fase di familiarizzazione, sostenuta da un Piano di accompagnamento realizzato nell’anno scolastico 2021-22. Ulteriori e specifiche indicazioni in merito saranno trasmesse con successiva Nota.

NOTA

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur