Covid, Zaia: “Sulle riaperture decidano i tecnici”

Stampa

Sulle aperture, “basta giocare ai guelfi e ai ghibellini. Con responsabilità, Matteo ha spiegato che si riapre solo se ci sono le condizioni sanitarie. In pratica, se gli ospedali sono più vuoti che pieni”.

“Nell’ultimo Dpcm di Draghi è scritto che saremo  in zona rossa fino al 30 aprile, salvo la verifica dei parametri. Esattamente quel che dice Salvini”. Così il governatore del Veneto, Luca Zaia, intervistato da ‘La Stampa’.

Cosa riaprire prima, osserva, “devono dirlo i tecnici. Dobbiamo usare il buon senso fra aperture e regole evitando che passi il concetto che il virus non esista più. Però ora i vaccini ci sono, il che vuole dire che prima combattevamo all’arma bianca, adesso con le armi intelligenti”. 

Stampa

Il nuovo modello di PEI, Eurosofia avvia un nuovo percorso formativo. Primo incontro il 28 aprile