Covid, Zaia: “Le scuole devono essere riaperte, ormai il sacrificio è stato fatto”

Stampa

“La speranza è di tornare alla normalità, di certo la via d’uscita è quella dei vaccini. Quanto a Sputnik fare ideologia anche sui vaccini è negativo, tutto quello che è autorizzato deve essere autorizzato”.

Lo ha detto il governatore del Veneto, Luca Zaia, ospite a Carta Bianca.

“Le scuole devono essere riaperte, ormai il sacrificio è stato fatto. Quando si chiude una scuola è sempre una sconfitta – ha aggiunto –spero che da dopo Pasqua si torni pian piano alla normalità. Ci sono attività che non hanno di fatto mai riaperto da marzo dell’anno scorso”.

E ancora: “La salute viene prima di tutto, quindi anche le sospensioni precauzionali che si fanno per i farmaci”. Oggi, spiega parlando delle persone che lo rifiutano, “non abbiamo abbandoni così importanti dopo le giornate in cui questo è stato del 54%. Oggi stiamo vaccinando e si va alla grande”.

Stampa

Il nuovo modello di PEI, Eurosofia avvia un nuovo percorso formativo. Primo incontro il 28 aprile