Covid, Zaia boccia le classi per vaccinati: “La scuola è un ambiente libero e rispettoso”

Stampa

L’idea di un ritorno a scuola con classi di soli alunni vaccinati non è di gradimento al presidente della Regione Veneto Luca Zaia. “Non sono d’accordo”, afferma a margine dell’inaugurazione della nuova sede dell’Iszve (Istituto zooprofilattico delle venezie) a Buttapietra, provincia di Verona.

“Io penso che la scuola debba essere un ambiente libero e rispettoso della libertà”, prosegue Zaia che poi aggiunge: “Noi dobbiamo fare in modo che a scuola non ci vadano quelli che possono portare l’infezione”, riferendosi all’intenzione di attivare un continuo monitoraggio tramite l’individuazione di “scuole sentinella”. La speranza, conclude Zaia, è che “la Dad non esista più, che i ragazzi possano fare i percorsi scolastici in presenza”.

“Cercate i docenti e Ata da vaccinare, corsie preferenziali negli hub vaccinali”. Figliuolo scrive alle Regioni

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur