Covid, Vacca (M5S): “Gli alunni più piccoli tornino in classe subito. Chiusure minano il loro futuro”

Stampa
vacca

“Più teniamo i nostri bambini casa, più miniamo il loro futuro. Aspettare ancora per riaprire le scuole avrà solo conseguenze negative, per questo torniamo a chiedere al Governo che almeno gli alunni di asili nido, scuole dell’infanzia ed elementari tornino subito in classe, e che si lavori per riportare tra i banchi anche tutti gli altri il prima possibile: i danni educativi e psicologici su di loro stanno aumentando spaventosamente”. Lo dichiara Gianluca Vacca, capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura a Montecitorio.

Studi sempre più approfonditi confermano che le scuole sono luoghi a basso rischio di contagio: su 7,3 milioni di studenti – prosegue – è stato rilevato un tasso di positività rispetto ai tamponi effettuati inferiore all’1%. Parliamo di un’analisi che ha incrociato dati del Ministero dell’Istruzione, aziende sanitarie e Protezione civile, e che ha anche ribadito che i giovani contagiano molto meno degli adulti”.

È profondamente ingiusto che gli studenti siano i più penalizzati dalla pandemia. Mi auguro che nei prossimi giorni il Governo dimostri che il diritto all’istruzione è realmente prioritario riportando in classe il maggior numero possibile di ragazzi”, conclude Vacca.

Riapertura scuole, Bonetti: “Dopo Pasqua valutare nelle zone rosse”

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur