Covid, Turi: “No alla criminalizzazione dei docenti sui vaccini, alta percentuale di adesione”

Stampa

“Basta con la Dad e basta criminalizzare il personale scolastico in tema di vaccini, personale che ha dato e sta dando tantissimo e sarebbe ora di ringraziare”. Così all’Adnkronos Pino Turi, segretario generale della Uil Scuola sottolineando come “anche il Cts ha evidenziato le ricadute negative con la Dad nelle attività psico-affettive dei ragazzi”

“Si faccia tutto quello che si deve fare per tornare in presenza e che ancora non è stato fatto. Troppo comodo la scorciatoia della Dad e non ci sto alla criminalizzazione di docenti o personale scolastico – tuona Turi – basta con la gogna mediatica: non è vero che i docenti non si vogliono vaccinare come è errata la cifra di 200mila professori non vaccinati. Basta! Ci possono essere situazioni particolari, persone, docenti a cui non può essere somministrato il vaccino, non lo sappiamo. La maggior parte di loro si è vaccinata”.

“Se serve fare una legge e arrivare all’obbligo di vaccinazione si faccia e anche rapidamente – conclude Turi – ognuno si assume le proprie responsabilità come noi lo stiamo facendo per riformulare il protocollo per la sicurezza nella scuola”.

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”