Covid, troppi docenti in quarantena: nel senese in una scuola media sospese tutte le lezioni in presenza

Stampa

La decisione del sindaco di Rapolano Terme, Alessandro Starnini è drastica ma a suo modo di vedere necessaria: con un’ordinanza si dispone la sospensione delle attività didattiche in presenza per tutte le classi della scuola secondaria di primo grado ’Simone Martini’. Il motivo? Troppi insegnanti in quarantena. 

Il blocco delle lezioni con gli alunni fisicamente in classe, per adesso, è stato deciso per tre giorni, da lunedì 22 a mercoledì 24, scrive La Nazione, ma ovviamente per modificare la decisione bisognerà attendere nuovi dati.

Nella stessa scuola è stato riscontrato un caso positivo al Covid-19, con il conseguente isolamento domiciliare degli studenti della classe interessata e di otto docenti.

La scuola – ha detto il sindaco Starnini – garantirà lo svolgimento delle attività con la didattica a distanza. In relazione ai tempi e agli esiti dei tamponi che saranno effettuati, l’ordinanza potrà essere prorogata e le famiglie saranno informate sulle modalità di ripresa totale o parziale delle attività didattiche in presenza“.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur