Covid, Speranza: “Riaperture? Lecito aspettarsele per maggio”

WhatsApp
Telegram

“Dovremo programmare una gradualità di uscita dalle misure più restrittive. Abbiamo bisogno di essere essere prudenti, perché fare un passo più lungo può riportarci indietro. Ma la volontà del governo va nella direzione di verificare settimana per settimana i dati del contagio, e di costruire una modalità che ci consenta di far ripartire una serie di attività, ma senza correre rischi. Ripartire in sicurezza”.

Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenuto a “Porta a Porta”. Quanto alla possibilità di riaprire nel mese di aprile, il ministro ha detto che “questo ce lo diranno i dati. Il decreto vigente dura fino al 30 aprile, credo sia sicuramente lecito aspettarsele per maggio”. 

“Sulla riapertura delle discoteche bisogna fare attenzione. Non dimentichiamo quello che è successo l’estate scorsa”.

E poi: “Mi auguro che il numero di vaccinazioni possa presto essere tale da consentirci tutte le riaperture di cui abbiamo discusso, ma serve grande cautela“, ribadisce.

“Rispetto all’anno scorso c’è una grande differenza, allora non avevamo i vaccini, oggi li abbiamo ma dico attenzione a non fare un passo troppo lungo, ad avere un atteggiamento di prudenza. Dobbiamo guardare con fiducia alle prossime settimane ma senza fare il passo più lungo della gamba e mi riferisco proprio a questo. Il
dibattito sulle discoteche credo che lo abbiamo fatto l’anno scorso e ricordiamo tutti i risultati. Quindi nel massimo rispetto credo sia prematuro parlare oggi di questo tema”, conclude.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur