Covid, Speranza: “Giusto vaccinare bimbi e adolescenti in vista della riapertura delle scuole”

Stampa

“In questo momento è stato approvato un solo vaccino per i bambini, quello Pfizer per 12-16 anni. Io penso che è un vaccino efficace e sicuro, e che è giusto farlo anche ai bambini, soprattutto se pensiamo a settembre, alla riapertura delle scuole”

Così il ministro della Salute Roberto Speranza in un’intervista a Dimartedì su La7, in onda stasera.

“Un vaccino fatto a una persona di quell’età – ha sottolineato – mette in sicurezza i giovani ma al tempo stesso tutte le persone più fragili e più anziane con cui si entra in contatto. E se vogliamo combattere davvero questo virus e davvero contenerlo è giusto vaccinare le generazioni di età anagrafica molto più bassa”.

Poi aggiunge: “Il vaccino ha bisogno ancora di diverse settimane per diventare prevalente nel nostro Paese, nel senso che abbiamo superato 38,5 milioni di dosi somministrate ma siamo 60 milioni di abitanti e molte di queste sono state in doppia dose. Stiamo correndo – ha aggiunto – ma abbiamo bisogno di svariate settimane per arrivare a un numero sufficiente che ci consentirà davvero di aprire una nuova fase, la strada è quella giusta”.

Sull’estate: “La gradualità delle misure anti-Covid adottate ha portato finora dei risultati positivi. Non dobbiamo fare il passo troppo lungo perché rischieremmo di pagare prezzo. Rispetto all’anno scorso c’è una differenza, l’anno scorso i risultati erano quelli effetto di un lockdown totale, quest’anno abbiamo fatto dei lockdown a zone ma la vera differenza di quest’anno è che c’è il vaccino, che è il vero game changer”.

Stampa

Personale all’estero: preparati al colloquio!