Covid scuola, via libera in Toscana al programma di screening per gli studenti

Stampa

Via libera dalla Giunta regionale della Toscana a tre programmi specifici per la campagna di monitoraggio e screening tramite test antigenici rapidi gratuiti per il Covid.

Il primo è rivolto agli studenti, il secondo ai comuni dove c’è più diffusione del virus e il terzo ad alcune delle categorie più esposte al rischio contagio.

La campagna, precisa la Regione, partirà nel mese di gennaio e si svilupperà almeno nel corso della prima metà dell’anno nuovo.

Per quanto riguarda la scuola lo screening riguarderà studenti (14-19 anni) di 150 istituti toscani superiori. Per quanto riguarda i comuni rischio sarà l’Ars che si occuperà di elaborare e fornire settimanalmente l’elenco in base all’indice di rischio di positività.

Infine lo screening rivolto ad alcune delle categorie più esposte al rischio di contagio riguarderà, tra gli altri, il personale e gli ospiti nella sanità o nei servizi socio sanitari, nei servizi per le dipendenze e per la salute mentale, i centri accoglienza profughi, gli assistenti sociali, l’assistenza domiciliare, il volontariato, ma anche le forze dell’ordine.

“L’obiettivo è aumentare la nostra capacità di testing per spezzare sul nascere le catene del contagio e anticipare il virus – spiegano il presidente della Regione Eugenio Giani e l’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini – perché chi cerca trova, e chi trova agisce preventivamente. Puntiamo a fare più tamponi possibili per intercettare i casi positivi, in particolare quelli asintomatici, tramite queste campagne di screening, a partire da scuole e comuni dove è maggiore la circolazione del virus, e da chi è più a rischio ed esposto alla possibilità di contagio”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur