Covid scuola, Sardegna zona bianca: verso le lezioni in presenza al 100%. I presidi chiedono accelerazione sui vaccini

Stampa

La Sardegna è la prima regione in zona bianca da lunedì 1 marzo. Il governatore Christian Solinas ha firmato l’ordinanza regionale valida dall’1 al 15 marzo sull’intero territorio dell’Isola. Si va verso la scuola in presenza fino al 100% ma serve accelerazione sui vaccini.

Subito i vaccini nelle scuole. Lo chiede alla Regione l’associazione nazionale presidi Sardegna. “Come cittadini della prima regione in zona bianca – scrive la presidente dell’Anp Anna Maria Maullu – ci sentiamo orgogliosi della responsabilità che il popolo sardo ha dimostrato nel rispettare le regole anticovid, ma ci preoccupiamo del fatto che le nostre scuole, continuando a ospitare in presenza la totalità degli alunni della fascia 3-14 anni e da lunedì 8 marzo anche il 100% degli studenti della secondaria di II grado, se non si procede subito all’attuazione del piano vaccinale, sono particolarmente esposte al rischio di focolai“.

Le misure prevedono: ristoranti aperti fino alle 23, bar fino alle 21. Coprifuoco ogni giorno dalle 23,30 alle 5 del giorno successivo.

Obbligo mascherina H24 anche all’aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico, nonché negli spazi pubblici ove, per le caratteristiche fisiche, sia più agevole il formarsi di assembramenti anche di natura spontanea e/o occasionale. Non sono soggetti all’obbligo i bambini al di sotto dei 6 anni, nonché i soggetti con forme di disabilità.

Divieto di assembramento, con speciale riferimento allo stazionamento presso gli spazi antistanti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, le piazze, le pubbliche vie, i lungomare e i belvedere, nei quali deve comunque mantenersi un distanziamento interpersonale di almeno un metro.

Sardegna prima Regione in zona bianca: le misure. Divieto assembramento vicino alle scuole, mascherina H24, coprifuoco. ORDINANZA

Stampa

Insegnare all’estero: certificazione Inglese B2 e corso on-line Intercultura con CFIScuola!