Covid scuola, Ricciardi: “Servono strumenti per segnalare quando è necessario ricambio d’aria. Oggi basta aprire le finestre ma in inverno non sarà così”

Stampa

“Approfittiamo di questo periodo di clima mite per risolvere i problemi ancora non risolti per la scuola. In particolare, in previsione della stagione fredda, come il Nord Europa sta facendo, vale la pena dotare le classi di rilevatori di anidride carbonica per monitorare l’aria”.

A dirlo all’Adnkronos Salute è Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza e ordinario di Igiene generale e applicata all’Università Cattolica di Roma.

In questo momento – spiega Ricciardi – è facile tenere le finestre aperte nelle aule per il ricambio dell’aria. Non sarà così durante l’inverno. Quindi è opportuno avere strumenti tecnologici di supporto, per segnalare quando il ricambio diventa necessario, data la pericolosità del virus anche a distanza“.

Si deve procedere a migliorare sempre, a far sì che la scuola possa continuare ad essere svolta in sicurezza. E’ tutto migliorabile“, conclude.

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!