Covid scuola, la denuncia della Uil Sicilia: “Mascherine e gel senza certificati e privi di garanzia, così non va”

Stampa

“Disorganizzazione e caos. Questo registriamo a pochi giorni dalla riapertura delle scuole siciliane al tempo del Covid”. 

La denuncia arriva da Claudio Parasporo, segretario generale della Uil Scuola Sicilia, che aggiunge: “Per quanto riguarda le misure di sicurezza sono numerosi i lavoratori che segnalano la fornitura di mascherine e gel non certificati e privi di garanzia. E non mancano scuole che adottano orari di lavoro in completo contrasto  con quanto previsto dal contratto nazionale di lavoro o che ‘inventano’ la didattica a distanza solo per singoli alunni”. 

“Ci sono classi stravolte per formare quelle cosiddette ‘covid’, anche con alunni di sezioni diverse – conclude il sindacalista -. Chiediamo al ministero dell’Istruzione e all’Ufficio scolastico regionale che si
mettano subito in campo tutti gli strumenti necessari per garantire la sicurezza dei lavoratori e il diritto allo studio di tutti gli allievi”.

Stampa

Eurosofia, scopri un modo nuovo e creativo per approcciarti all’arte: “Il metodo del diario visivo” ideato da Federica Ciribì