Covid scuola, in arrivo le nuove regole per la quarantena. Il sottosegretario Costa: “Obiettivo è ridurre la Dad”

WhatsApp
Telegram

Si attende l’ok per il nuovo protocollo delle quarantene a scuola, che dovrebbe portare alcune novità importanti rispetto alle attuali regole. Alla base del nuovo protocollo è quello di ridurre al massimo la didattica a distanza.

E sul protocollo delle quarantene arriva la conferma che siamo vicini al via libera dal sottosegretario alla Salute Andrea Costa, che ha parlato 24Mattino’ su Radio24: “Già tra oggi e domani sarà approvato il nuovo protocollo della scuola. Obiettivo è limitare al minimo la didattica a distanza, questo protocollo prevede diversi casi, quarantena per classe scatta solo dopo 3 casi”.

Come abbiamo già riportato, la bozza del documento con le indicazioni per “l’individuazione e la gestione dei contatti di casi Covid-19 in ambito scolastico” è stata stilata dall’Istituto superiore di sanità, dai ministeri della Salute e dell’Istruzione e dalle Regioni e ha ottenuto il via libera dal Garante della Privacy che aveva chiesto di modificare alcuni passaggi.

La novità più importante che verrebbe introdotta con il protocollo è la “sorveglianza con testing” con un solo caso positivo. La quarantena per tutta la classe verrebbe prescritta solamente in presenza di tre casi positivi.

Ad oggi la regola generale prevede che se viene trovato uno studente positivo venga messa in quarantena tutta la classe. L’isolamento dura sette giorni per i vaccinati, dieci per i non vaccinati. Dopo il periodo di quarantena, viene fatto il tampone per poter essere riammessi in classe. Il problema però è che di fatto le regole per decidere la quarantena sono lasciate alle singole Regioni: sono le Aziende sanitarie a decidere caso per caso. Le indicazioni arrivano con ritardo, complicando la gestione dei casi di Covid-19 nelle aule.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur