Covid scuola, il Ministero della Salute rassicura: “Nessun allarme, se ci sarà saremo pronti con circolare”

WhatsApp
Telegram

Nell’ambito della presentazione romana della campagna ‘Frecciarossa 2023: la prevenzione viaggia in treno’, promossa dalla Fondazione IncontraDonna e da Ferrovie dello Stato Italiane con il patrocinio del Ministero della Salute, il direttore della Prevenzione, Francesco Vaia, ha fornito un aggiornamento rassicurante sullo stato attuale delle scuole in relazione al rischio Covid.

Vaia ha dichiarato che, al momento, non esiste alcun elemento che possa generare un allarme Covid nelle scuole. In caso di emergenza, il tavolo interministeriale Salute e Istruzione è pronto a intervenire, sebbene Vaia creda che tale scenario sia improbabile.

Vaia ha inoltre richiamato l’attenzione su una circolare di agosto riguardante i positivi asintomatici al Covid, che indica chiaramente che coloro che manifestano sintomi devono rimanere a casa, mentre coloro che sono asintomatici non sono tenuti a farlo. Questa direttiva, come sottolineato, rispecchia l’approccio adottato per altre malattie respiratorie. Il funzionario ministeriale ha aggiunto che esiste una componente medico-legale in questa questione, che spetta ad altri ministeri analizzare e gestire, in particolare in relazione alle certificazioni necessarie.

La regola generale da seguire, secondo Vaia, è semplice: chiunque soffra di una malattia respiratoria dovrebbe rimanere a casa. Inoltre, coloro che entrano in contatto con individui fragili dovrebbero indossare una mascherina, esercitando il buon senso. Vaia ha ribadito che, al momento, non è necessario adottare misure straordinarie, poiché la situazione sembra essere sotto controllo.

WhatsApp
Telegram

Concorso Insegnanti di Religione Cattolica. Scegli il corso specifico di Eurosofia con esempi di unità didattiche. Guarda la demo