Covid scuola, infettati 53mila insegnanti (40mila primo ciclo, la DAD salva le superiori), 16mila ATA e 226mila studenti. In tutto 13mila focolai. I dati aggiornati a giugno 2021

Stampa

L’Istituto Superiore di sanità ha pubblicato un rapporto per provare a controllare la diffusione del coronavirus, tutelando la didattica in presenza. 

Sono presenti anche i dati dell’andamento dei casi nel personale scolastico e negli studenti durante l’anno scolastico 2020/2021. Nel periodo ottobre 2020-giugno 2021, il sistema di monitoraggio ha rilevato 13.410 focolai in ambito scolastico, che rappresentano il 2.9% del totale dei focolai segnalati a livello nazionale.

I dati di docenti e Ata

Il Ministero dell’Istruzione, nel corso dell’anno scolastico 2020/2021, ha condotto un monitoraggio con cadenza settimanale (tra il 19 settembre 2020 ed il 19 giugno 2021), per rilevare le accertate positività al COVID-19 e i casi di quarantena negli studenti e nel personale docente e non docente, distinti tra I e II ciclo di istruzione.

Pur con tutti i limiti che tale monitoraggio presenta, emerge che nel periodo indicato sono circa 40,7 mila i docenti del I ciclo e poco più di 13 mila quelli del II ciclo per i quali è stata accertata la positività al COVID-19. Il personale non docente si è attestato rispettivamente per il I ciclo su 11,3 mila e per il II ciclo su poco più di 5 mila casi.

Per quel che riguarda, invece, il personale posto in quarantena, i numeri sono molto più elevati: in particolare il personale docente sfiora le 170 mila unità nel primo ciclo e le 54 mila unità nel II ciclo. Mentre il personale non docente posto in quarantena si attesta sui 28 mila casi per il I ciclo e quasi 11 mila casi per il II ciclo.

I dati degli studenti

Sono stati, invece, poco più di 140 mila gli studenti del I ciclo e circa 76 mila quelli del II ciclo per i quali è stata accertata la positività al COVID-19 e circa 1,4 milioni per il I ciclo e 460 mila per il II ciclo che sono stati posti in quarantena. Questi dati si riferiscono esclusivamente alle scuole pubbliche.

I dati nelle scuole paritarie

Gli stessi dati sono stati raccolti anche per le scuole paritarie. In particolare, si registrano circa 4 mila casi di personale docente e circa 1,8 mila casi di personale non docente con accertata positività al COVID-19 nelle scuole del I ciclo. Nelle scuole del II ciclo, tali valori si attestano rispettivamente a 750 e 250 circa. Si sono, invece registrati più di 12 mila casi di docenti posti in quarantena e più di 4 mila casi di personale non docente nel I ciclo. Valori che nel II ciclo sono stati rispettivamente 1,5 mila e circa 500.

Per quel che concerne gli studenti, si registrano poco più di 12,4 mila casi nel I ciclo e meno di 3 mila casi per il II ciclo di soggetti per i quali è stata accertata la positività a fronte di 130 mila e 18 mila posti in quarantena, rispettivamente nel I e II ciclo.

Inizio scuola 2021, distanziamento di un metro fra i banchi, mascherine chirurgiche e frequente ricambio d’aria. INDICAZIONI ISS [PDF]

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur