Covid scuola, emergenza finita ma i 5 giorni di isolamento per i positivi restano

WhatsApp
Telegram

Nei giorni scorsi l’OMS ha dichiarato la fine dello stato di emergenza internazionale per quanto riguarda il covid. Tuttavia, dato che il virus non è debellato, le regole che normano i comportamenti in caso di contagio restano. Anche a scuola.

Lo ha confermato anche direttore della programmazione del ministero della Salute, Gianni Rezza, evidenziando come la norma di riferimento resta la circolare del Ministero della Salute del 31 dicembre 2022.

Tale circolare, che ha valenza anche per la scuola, prevede, in caso di positività al Covid:

  • Per i casi che sono sempre stati asintomatici e per coloro che non presentano comunque sintomi da almeno 2 giorni, l’isolamento potrà terminare dopo 5 giorni dal primo test positivo o dalla comparsa dei sintomi, a prescindere dall’effettuazione del test antigenico o molecolare;
  • Per i casi che sono sempre stati asintomatici l’isolamento potrà terminare anche prima dei 5 giorni qualora un test antigenico o molecolare effettuato presso struttura sanitaria/farmacia risulti negativo;
  • Per i casi in soggetti immunodepressi, l’isolamento potrà terminare dopo un periodo minimo di 5 giorni, ma sempre necessariamente a seguito di un test antigenico o molecolare con risultato negativo.

Per quanto riguarda l’ambito scolastico, resta valida la regola per cui se si ha temperatura corporea pari o superiore a 37,5° non ci si può recare a scuola.

Se si presentano sintomi di lieve entità, senza febbre, si può invece andare a scuola indossando la mascherina chirurgica o FFP2 dai 6 ani in su.

Nei bambini – scriveva il Ministero nel vademecum di inizio anno scolastico – la sola rinorrea (raffreddore) è condizione frequente e non può essere sempre motivo di non frequenza o allontanamento dalla scuola in assenza di febbre”.

LA CIRCOLARE

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri