Covid scuola, ecco la mappa dei laboratori militari in campo per i tamponi. Esercito potrà farli pure a domicilio

WhatsApp
Telegram

Da Milano a Messina passando per Ancona e Taranto. Ecco i laboratori militari messi in campo dalla struttura commissariale diretta dal generale Francesco Paolo Figliuolo per supportare le Asl nella gestione del tracciamento in merito ai contagi da Covid-19 riconducibili all’ambito scolastico.

A Milano sono due i laboratori di biologia molecolare, al Cmo-centro ospedaliero militare e all’istituto di medicina aerospaziale. Un altro è a La Spezia nell’infermeria presidiaria. Un laboratorio a Padova al Dmml, dipartimento militare di medicina legale. Approntato un laboratorio anche ad Ancona presso il centro di selezione della Marina Militare. A Taranto nel centro ospedaliero militare. A Cagliari e a Messina presso i dipartimenti di medicina legale. Infine a Roma presso il Celio e all’Istituto di medicina aerospaziale.

Secondo quanto segnala il Sole 24 Ore, nel piano del governo è stata prevista anche l’attivazione di due Tdmd (team diagnostici mobili difesa) più un terzo eventuale. Sono dislocati a Civitavecchia. Avranno una doppia funzione. Effettuare i testing/tamponi antigienici presso le scuole su indicazioni delle Asl. Se queste ultime richiedono di fare i tamponi molecolari, i campioni verranno trasportati presso il laboratorio più vicino tra gli undici pianificati sul territorio nazionale. I tamponi potranno essere fatti anche a domicilio.

Anche in Emilia Romagna e Abruzzo scenderà in campo l’esercito. Per l’Emilia Romagna, ecco quanto detto dall’assessore regionale alla salute, Raffaele Donini, nel corso della conferenza stampa di inaugurazione dell’hub vaccinale alla Fiera di Bologna: “È chiaro che aumentando a dismisura i casi in età scolastica aumentano significativamente anche i carichi di lavoro sui dipartimenti di sanità pubblica che poi sono anche quelli che si occupano della vaccinazione di massa”. Non essendoci risorse infinite abbiamo chiesto alle strutture dell’autorità commissariale e dell’esercito di darci una mano. L’intenzione c’è, nei prossimi giorni vedremo di contare anche su questa risorsa”.

Identica situazione anche in Abruzzo: “L’Abruzzo ha formalmente aderito all’operazione Athena, l’iniziativa promossa dalla Struttura Commissariale del generale Figliuolo per le attività di testing anti Covid negli istituti scolastici della nostra regione. L’Esercito metterà a disposizione delle Asl alcuni team mobili militari da utilizzare nelle scuole per le attività di screening sui ragazzi”.

Il piano così intende sopperire alle carenze e alle sofferenze delle Regioni, in alcune si sono già evidenziate, nella gestione dei contagi scolastici.  Sono le difficoltà alla base della circolare Sanità-Istruzione con la previsione della dad con un solo positivo in classe, poi revocata su richiesta immediata del presidente del Consiglio.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri