Covid, rischio zona arancione per Friuli Venezia Giulia, Veneto, Liguria e Calabria. Le regole

WhatsApp
Telegram

Diverse regioni rischiano di passare in zona arancione a gennaio. Così come segnala il Corriere della Sera, rischiano l’arancione il Friuli-Venezia Giulia, il Veneto, la Liguria e la Calabria. Sarà invece zona gialla a Capodanno per il Lazio.

Spostamenti con mezzi propri

In zona arancione è possibile spostarsi liberamente nel proprio Comune. Per raggiungere però altri comuni o altre regioni è necessario che l’esigenza di spostamento sia comprovata da motivi di salute, lavoro o necessità, o per servizi non disponibili nel nostro comune. Serve quindi la famosa autocertificazione che andrà mostrata in caso di controlli. Non c’è bisogno di autocertificazione se si viaggia con mezzi propri da comuni con meno di 5mila abitanti verso altri comuni, entro 30 km, con l’eccezione del capoluogo di Provincia.

Lavoro 

Non cambia niente sul fronte del lavoro dipendente. Per accedere ai luoghi di lavoro sarà sufficiente il green pass semplice.

Treni e aerei 

Nel caso si prenda aerei, treni o bus, sarà sufficiente avere il green pass base (essere vaccinati, guariti o essersi sottoposto a un tampone). Come in zona gialla e bianca.

Negozi e uffici 

In zona arancione si potrà entrare normalmente in negozi e uffici senza green pass. L’eccezione riguarda i negozi che si trovano nei centri commerciali: nei giorni festivi e prefestivi per accedere a questi esercizi servirà il Green pass rafforzato (sono esclusi dalla norma alimentari, edicole, librerie, farmacie, tabacchi).

Bar e ristoranti 

Altra differenza tra zona bianca e gialla da una parte e zona arancione dall’altra, riguarda bar e ristoranti. In zona arancione servirà il Green pass rafforzato anche per consumare al bancone e anche per sedersi al tavolo all’aperto. Sarà chiesto il Super green pass poi a chi consumerà al tavolo di strutture ricettive all’aperto, non essendo cliente della struttura .

Sport

Per accedere a palestre e piscine al chiuso in zona arancione non basterà più il tampone: servirà il certificato verde rafforzato. Stessa cosa varrà per le piscine all’aperto. Per entrare negli spogliatoi di tutte le strutture in zona arancione obbligatorio il super green pass. Servirà il super green pass anche per praticare sport di squadra al chiuso. Se si tratta di sport di contatto anche all’aperto.

Mostre e musei

In zona arancione mostre e musei vietati per chi non è vaccinato. Servirà il Super green pass anche per centri sociali e centri ricreativi, sia al chiuso che all’aperto. Idem per bingo e casinò.

Feste per matrimoni, battesimi, lauree…

Alle feste conseguenti cerimonie civili si potrà partecipare solo se in possesso della certificazione rafforzata.

Cinema, teatri, stadi

Per cinema, teatri, stadi, feste, vale la regola delle zone bianche e gialle: accesso solo con green pass rafforzato.

TABELLA

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito