Covid rinsalda patto genitori-docenti; in piazza assieme contro la Dad

Stampa

Di fronte all’ipotesi che le scuole possano chiudere in quel di Bologna, genitori e docenti sono scesi assieme in piazza. Il pericolo di una nuova didattica a distanza ha rinsaldato il patto fra le due figure che, nella scuola prima del Covid, era sembrato non essere più così solido. 

Né genitori, né docenti intendono demonizzare le lezioni da casa online. Questo lo hanno detto chiaramente, come riportato da Repubblica. Anzi, ne hanno riconosciuto l’importanza e la validità proprio durante il lockdown, ma la scuola è fatta soprattutto dalla socializzazione.

La protesta nasce dalle dichiarazioni del presidente dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, incline a valutare la didattica a distanza o di andare a uno scaglionamento degli ingressi in aula per risolvere il problema dell’assembramento sul trasporto pubblico.

Il timore più grande è che questo possa essere il preludio della chiusura degli edifici scolastici.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia