Covid, rientro a scuola e circolazione delle varianti: è necessario inasprire misure di prevenzione e protezione?

WhatsApp
Telegram

Covid 19: il rientro a scuola nelle zone dichiarate arancione è previsto per il 7 aprile, con percentuali variabili in relazione al colore delle zone. l’USR Veneto ha diffuso una serie di FAQ che rispondono ad alcuni dei quesiti più frequenti in questi giorni. In particolare come possono comportarsi docenti e personale ATA già vaccinato, nonché quali precauzioni prevedere contro la circolazione delle cosiddette varianti.

L’attuale ampia circolazione delle varianti del SARS-CoV-2 richiede un inasprimento delle misure di prevenzione e protezione oggi in uso a scuola, quali il distanziamento fisico, le mascherine o l’igiene delle mani?

Risposta) La circolazione sem pre più diffusa delle varianti del SARS-CoV-2 (o VOC, Variant Of Concern), quali la VOC 202012/01 (variante inglese, denominata anche B.1.1.7, la più diffusa), la 501Y.V2 (variante sudafricana, denominata anche B.1.351) e la P1 (variante brasiliana) non richiede di modificare le misure di prevenzione e protezione basate sul distanziamento fisico, sull’uso delle mascherine e sull’igiene delle mani, bensì una loro più attenta e rigorosa applicazione. Non è stato infatti registrato un cambiamento nelle modalità di trasmissione delle infezioni sostenute dalle varianti del virus, mentre è stata dimostrata una loro maggiore diffusibilità. Relativamente al distanziamento fisico, non vi sono evidenze scientifiche che dimostrino la necessità di un incremento della distanza di sicurezza a seguito della comparsa delle nuove varianti virali. (Pubblicata il 6-4-2021)2)

Tutte le FAQ dell’USR Veneto

E’ indubbio però che la circolazione delle varianti continua a preoccupare. Il direttore della clinica di Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano Massimo Galli continua a ritenere un errore la riapertura delle scuole in zona rossa, proprio la maggiore diffusione delle varianti tra la popolazione scolastica.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO