Covid, Pregliasco: “Possibile colpo di coda del virus”

Stampa

Nella lotta al Coronavirus, dice all’Adnkronos Salute il virologo Fabrizio Pregliasco, “per il prossimo futuro dobbiamo pianificare le cose aspettandoci uno scenario con un possibile colpo di coda” del virus, “che non è detto che ci sia”, ma contro il quale “dobbiamo attrezzarci al meglio” e “continuare a vaccinare”. L’invito è, quindi, a giocare d’anticipo, a prepararci per non farci sorprendere da una possibile ripresa dei contagi.

“Nei prossimi mesi – ricorda il docente dell’università Statale di Milano – ci aspetta una co-presenza di fattori di rischio, gli stessi che favoriscono anche l’influenza o altre infezioni respiratorie: l’apertura delle scuole, gli sbalzi termici, lo stare più al chiuso, la fine o la riduzione dello smartworking”.

Elementi che si sommano a “un certo annaspare della campagna vaccinale nel raggiungere coperture ancora migliori”, osserva l’esperto.

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”