Covid, Pregliasco ai genitori: “Il vaccino agli adolescenti va fatto”

Stampa

“Ai genitori dubbiosi consiglio, vista la situazione epidemiologica e con la variante Delta predominante, di fare il vaccino ai propri figli nella fascia 12-15 anni”.

Così all’Adnkronos Salute il virologo dell’Università di Milano, Fabrizio Pregliasco, commentando la scelta della Gran Bretagna di non optare per la vaccinazione di massa per i ragazzi tra i 12 e 15 anni.

Quella inglese “è una scelta va a privilegiare l’aspetto della sicurezza – prosegue Pregliasco – rispetto a valutazione sull’utilità per la comunità. Ma i dati degli eventi avversi, le miocarditi, evidenziano un dato bassissimo di episodi che poi sono stati lievi e autorisolventi. Mentre la variante Delta – conclude – aumenta di 10 volte la contagiosità del Covid e le ospedalizzazioni anche tra i giovani”.

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”