Covid, porta il figlio a scuola incurante della quarantena: interviene la Polizia

Stampa

Una pattuglia della polizia è intervenuta presso l’Istituto Comprensivo Statale di Miramare, in seguito alla segnalazione del personale dipendente, in merito ad un genitore in escandescenza a seguito del rifiuto da parte del personale scolastico di far entrare il figlio a scuola.

Giunti sul posto, i poliziotti prendevano contatti con i dipendenti dell’Istituto, i quali riferivano che l’uomo, un 47enne di origine albanese, si era già allontanato.

Gli stessi raccontavano agli agenti che, pur essendo tutta la famiglia in quarantena preventiva fiducuaria, in seguito al rientro dall’Albania, come comunicato alla scuola dall’Asl, il padre del bambino aveva accompagnato il figlio a scuola.

I dipendenti dell’Istituto, essendo a conoscenza della situazione, non acconsentivano all’intenzione dell’uomo, scatenando in lui una reazione molesta sfociata in grida e frasi ingiuriose nei confronti degli stessi dipendenti.

Contattata la Direttrice dell’Istituto, i poliziotti appuravano che l’uomo, anche in altre occasioni, si era mostrato poco gentile e per niente rispettoso nei confronti del personale scolastico.

Gli agenti si sono quindi portati presso l’abitazione della famiglia per sanzionare amministrativamente la persona.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur