Pittoni ‘punge’ Bianchi: “Per qualcuno l’istruzione non è ancora una priorità”

WhatsApp
Telegram

Fanno discutere le parole del ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, a margine di evento a Pordenone: ““Per quanto riguarda cattedre e supplenze, siamo molto avanti: con gli interventi che abbiamo fatto come Governo e che sono poi passati in Parlamento, che si chiudono il 24, abbiamo praticamente coperto i posti vacanti con concorsi straordinari, con la chiamata dei concorsi pregressi, con gli interventi previsti per immettere nel concorso dell’anno prossimo tutti i posti vacanti disponibili; abbiamo anticipato più di 40 giorni per le supplenze residue, quindi tutto quello che doveva essere fatto è stato fatto. Su questo mi sento sicuro”.

Su Facebook arriva la risposta del senatore della Lega e responsabile Scuola del partito, Mario Pittoni: “Sulla scuola avrei evitato frasi come “tutto quello che doveva essere fatto è stato fatto”. Per qualcuno l’istruzione non è ancora una priorità: solo potenziale fonte di risparmi e strumento di battaglia politica…”

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito