Covid, Musumeci: “Completare le vaccinazioni prima che cominci la scuola”

Stampa

“Il processo di vaccinazione del personale scolastico in Sicilia a causa delle note vicende legate ad AstraZeneca ha subito una pausa”. A dirlo è il governatore siciliano, Nello Musumeci.

“Stiamo valutando se possiamo sin da adesso definire la data di apertura degli istituti mettendo in assoluta sicurezza il personale docente”.

Per il presidente della Regione, però, “al di là di una campagna di sensibilizzazione che abbiamo affidato ai sindaci e ai medici di famiglia credo non si possa andare” per convincere i più scettici a vaccinarsi. Teme una recrudescenza dei contagi in autunno? “Credo che abbiamo il dovere di temerlo tutti”, ha concluso.

“La speranza è quella di consentire ai ragazzi di tornare tra i banchi, ma i desideri non sempre diventano diritti di fronte a una pandemia. Stiamo valutando quale possa essere la migliore soluzione per mettere in sicurezza i nostri ragazzi e il corpo docente”, dice.

A Sky TG24, poi, aggiunge: “In Sicilia il 79% della popolazione scolastica. fra docenti e discenti, è stata vaccinata almeno in prima dose su 129.640 aventi diritto. Non c’è dubbio che bisogna completare le vaccinazioni prima che cominci la scuola, che in Sicilia significa il 16 settembre, e per quanto riguarda le misure di sicurezza aspettiamo le indicazioni che arrivano da Roma per poter predisporre le cosiddette linee guida”. 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur