Covid, Marsilio annuncia: 40 comuni dell’Abruzzo zona rossa da lunedì 12 aprile

Stampa

“Mentre a Chieti e Pescara non ci sono comuni in zona rossa e nel Teramano ne rimangono solo tre, in provincia dell’Aquila una vasta area della Marsica, compresa Avezzano, la zona della Piana di Navelli e paesi della Valle Subequana verranno messi in zona rossa a partire da lunedì prossimo”.

Lo annuncia il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, al termine della riunione dell’Unità di crisi che si è svolta nel pomeriggio. I comuni in zona rossa da lunedì passeranno da 17 a 40.

Nel complesso l’Rt regionale sale leggermente e arriva a 0.89 proprio a causa dell’aumento dei contagi nell’Aquilano.

“La provincia dell’Aquila questa settimana ha messo in evidenza un incremento sensibile dei dati – ha dichiarato Marsilio – incremento che desta preoccupazione, peraltro con numeri che si avvicinano o superano l’incidenza di 250, nonostante che a Pasqua e a Pasquetta sia stato eseguito un numero inferiore di tamponi. Ciò significa che, con prudenza, dobbiamo prendere in considerazione una situazione peggiore dei numeri che oggi la descrivono”.

Stampa

Il 28 maggio partecipa alla Tavola rotonda “Memoria e legalità. Giovani e scuola in cammino per non dimenticare”