Covid, manca personale per il tracciamento: scuole chiuse ad Iglesias, Carbonia e Sant’Antioco fino al 21 maggio

WhatsApp
Telegram

Scuole chiuse nei principali centri del Sulcis-Iglesiente per l’impossibilità dell’Ats di assicurare il tracciamento dei contagi, causa carenza di personale: 5 persone per una bacino di 150 mila persone.

L’azienda per la tutela della salute, con una nota, ha chiesto ai sindaci di Iglesias, Carbonia, Sant’Antioco, Santadi e Villamassargia di valutare la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, dei luoghi di attività ludico-sportiva  e di sospendere il trasporto pubblico scolastico per 14 giorni a partire da oggi.

La notizia è stata confermata in una diretta streaming su YouTube dalla sindaca di Carbonia, Paola Massidda e dal sindaco di Iglesias Mauro Usai.

“L’attività di tracciamento dei positivi – ha spiegato Massidda – è portata avanti dal Dipartimento di prevenzione con molte difficoltà. Sono 5 gli operatori che la mattina fanno i vaccini e la sera fanno i tamponi e le indagini per individuare i contatti dei positivi. La richiesta di chiusura in via precauzionale delle scuole è legata a questo arretrato. Riteniamo questo fatto molto grave”.

La sindaca ha firmato un’ordinanza per chiudere le scuole fino al 21 maggio prossimo.

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario infanzia e primaria incontri Zoom di supporto al superamento della prova scritta. Affidati ad Eurosofia