Covid, Locatelli: “Giusto che la scuola abbia avuto la priorità nelle riaperture”

Stampa

La verifica sul coprifuoco sarà fatta a metà maggio. “È il tempo minimo – ha detto il presidente del Css Franco Locatelli a ‘Mezzora in più” su Rai3 – per vedere che impatto hanno sulla curva epidemiologica una serie di scelte che hanno avuto il merito di tutelare la salute pubblica e venire incontro al disagio sociale e alla sofferenza economica”.

Il coprifuoco è dunque una scelta “condivisibile. Se avremo dati positivi – ha aggiunto – nessuno ha il gusto sadico di restringere i movimenti. La scelta che è stata fatta è quella di mantenere il controllo su quelle che sono occasioni di socialità che possono determinare rischi”. 

”Io credo che le indicazioni date dal governo meriterebbero attuazione a livello regionale, io capisco le preoccupazioni ma in questo momento ci possiamo permettere un margine per riaprire determinate attività e ho pochi dubbi che quella educativa debba avere la priorità”. 

Stampa

Eurosofia, Corso sul nuovo PEI in ICF a cura della Dott.ssa Chiocca. Nei prossimi incontri esempi operativo/pratici a cura del Dott. Ciraci. Iscrizioni aperte