Covid, La Lettonia torna in lockdown: solo metà della popolazione è vaccinata. Scuole in Dad

WhatsApp
Telegram

Poco più della metà della popolazione adulta è vaccinata. E i nuovi contagi sono saliti del 50% negli ultimi giorni, facendo aumentare la pressione dei ricoveri sugli ospedali. La Lettonia torna in lockdown fino al 15 novembre.

Verrà introdotto un coprifuoco in vigore dalle 20 alle 5 del mattino. Con il 50% di vaccinati, la Lettonia ha uno dei più bassi tassi di vaccinazione nell’Unione Europea.

Ad annunciare le restrizioni il premier Krisjanis Karins, che ha puntato il dito contro il basso tasso di vaccinazione del Paese, il quarto peggiore in Ue.

“Mi scuso con tutti coloro che si sono già vaccinati”, ha detto il primo ministro. “Il nostro sistema sanitario è in pericolo e l’unico modo per uscire da questa crisi è farsi vaccinare”, ha aggiunto

Gran parte della popolazione attiva lavorerà a distanza, esclusi i settori delle costruzioni, dei trasporti e pochi altri. Lezioni a distanza nelle scuole tranne per le classi fino alla terza elementare.

La Lettonia è alle prese con una vera e propria terza ondata di casi: a luglio registrava una media di 37 nuovi contagi giornalieri e zero morti; il 18 ottobre la curva segnalava 2084 nuovi contagiati e 33 morti; numeri simili a quelli dell’Italia, ma in un Paese con meno di 2 milioni di abitanti.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiornato con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO