Covid, la doppia mascherina è più efficace

Stampa

Indossare una doppia mascherina può rappresentare una protezione più efficace contro Covid-19, non tanto per l’aumentata capacità di filtrazione, quanto per la diminuzione di eventuali spazi vuoti o aree di scarsa aderenza.

A rivelarlo è uno studio pubblicato sul Journal of American Medical Association Internal Medicine da parte degli scienziati dell’University of North Carolina Health Care, che hanno valutato la filtrazione e l’aderenza di diverse tipologie e combinazioni di dispositivi di protezione.

Le mascherine chirurgiche – spiega Emily Sickbert-Bennett dell’University of North Carolina – sono progettate per avere un ottimo potenziale di filtrazione in base al loro materiale, ma non si adattano in modo perfetto al volto di ogni individuo“.

Il team ha testato l’efficienza di filtrazione di una vasta gamma di dispositivi di protezione, combinando anche le diverse soluzioni.

Gli scienziati hanno riempito una camera di tre metri quadrati con aerosol innocui e valutato la capacità delle diverse coperture di impedire il passaggio delle sostanze misurando la concentrazione di particelle che entravano nello spazio respiratorio sotto la maschera.

Ricordiamo che nel mese di febbraio l’associazione nazionale presidi aveva invitato proprio all’uso della doppia mascherina a scuola:

“Si raccomanda di valutare l’utilizzo per docenti e studenti della doppia mascherina, facendo riferimento alla struttura commissariale dell’emergenza, con l’obiettivo di limitare ulteriormente i rischi e assicurare le lezioni in presenza nella massima sicurezza”.

Scelta in realtà bocciata a suo tempo dal Cts: “Se indossata bene, quella chirurgica è più che sufficiente per i ragazzi. Mettere la doppia mascherina poi è un’ovvietà – risponde la fonte del Cts alla Dire – nel senso che rispetto alla protezione è ovvio che due mascherine proteggono meglio di una. Però questa è un’indicazione che non può essere fatta sulla base di ovvietà o di considerazioni diciamo di ‘buonsenso’, perché non c’è una base scientifica che mi dimostri”.

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!