Covid, in arrivo decreto legge per la modifica di quarantena e tamponi. Le ultime notizie

WhatsApp
Telegram

Come annunciato dal ministro della Salute, Orazio Schillaci, nei giorni scorsi, è in arrivo il decreto legge che cambierà la gestione dei casi positivi al Covid-19.

In base alle ultime indiscrezioni giornalistiche, chi scoprirà di essere positivo con un tampone e non ha sintomi potrà uscire dall’isolamento dopo 5 giorni e senza necessità di esibire un test negativo, chi ha sintomi comunque potrà uscire di casa se per almeno 24 ore (si valuta 48 ore) non ha febbre anche se dovrà indossare la mascherina per 5-7 giorni. Unica eccezione potrebbe essere quella per i sanitari: chi è positivo dovrà restare in isolamento sempre per 7 giorni.

Il governo ha intenzione di accelerare e la modifica potrebbe arrivare già questa settimana sul tavolo del Consiglio dei Ministri.

Il ministro della Salute, segnala il Sole 24 Ore, aveva già chiarito che “si andrà a 5 giorni di isolamento per gli asintomatici e per chi non ha una malattia virulenta. I pazienti asintomatici positivi al Covid, dopo 5 giorni, credo si possano far tornare all’attività normale. Anche chi ha una sintomatologia lieve può tornare prima, dopo almeno 24 ore di assenza di febbre, magari con qualche precauzione come la mascherina, per proteggere i più fragili”.

Il vero elemento di novità, rispetto agli ultimi due anni, è l’addio al tampone da fare in farmacia per dimostrare la negatività dal Covid. Con le nuove regole, invece, dopo aver scoperto la positività e si è asintomatici si può uscire di casa senza fare il tampone mentre se si hanno i sintomi si potrà farlo passati almeno 24 ore dai sintomi.

Leggi anche

Il Vademecum del Ministero dell’Istruzione

Il testo sintetizza i documenti elaborati dall’Istituto superiore di sanità e la normativa vigente.Il vademecum contiene, in particolare, una sezione con le principali domande e risposte sulla gestione dei casi di positività, la didattica digitale integrata, gli alunni fragili, in risposta alle domande pervenute dalle scuole. Resta sempre attivo, poi, per ogni richiesta di chiarimento, il servizio di help desk amministrativo contabile, canale ufficiale di assistenza, consulenza e comunicazione fra l’Amministrazione e le Istituzioni scolastiche.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur