Covid, i contagi risalgono. Che fare? Burioni: “Obbligo vaccinale per tutti”

Stampa

La risalita dei contagi a causa soprattuto dell’incedere della variante Delta, che diverrà predominante a fine agosto, pone diversi interrogativi. Fra questi: Sarebbe una soluzione l’obbligo vaccinale per tutti? A questa domanda risponde il virologo Burioni.

La situazione italiana” con nuovi contagi da coronavirus “è semplice: finiscono in rianimazione ultracinquantenni che hanno rifiutato il vaccino con una folle scelta e si infettano giovani non ancora vaccinati. La soluzione è a portata di mano ma è politica e non scientifica: obbligo per tutti“, scrive su Twitter, il virologo Roberto Burioni, che alla domanda di un commentatore – “Prof. ma l’obbligo come si associa al rischio che qualcuno potrebbe perdere la vita a causa del vaccino stesso?” – replica: “Immagino che tragicamente alcune persone perdano la vita a causa delle cinture di sicurezza. Ma sono molte di più quelle che si salvano la vita grazie a esse: per questo sono giustamente obbligatorie”.

Per il virologo, inoltre, “la variante Delta non buca per nulla i vaccini. Ma infetta con grande facilità i non vaccinati“.

Poi attacca i media: “Ormai qualunque scemenza riguardante COVID-19, specie se con connotati terroristici, diventa una notizia rimbalzata da tutti i giornali e siti di informazione. Non capisco il perché“.

Stampa

Eurosofia: TFA SOSTEGNO VI CICLO, cosa studiare? Oggi alle 16.00 ne parliamo con gli esperti