Covid, Figliuolo: “Dobbiamo convincere 215 mila insegnanti e operatori scolastici a vaccinarsi per tornare a scuola in sicurezza”

Stampa

Anche Francesco Figliuolo esorta docenti e personale scolastico a vaccinarsi il prima possibile, perchè è l’unico modo per tornare a scuola in sicurezza.

“Siamo un po’ indietro, ma abbiamo spinto molto su 70-80enni, ora dobbiamo spingere sui cinquantenni, soprattutto convincere i 215 mila insegnanti e operatori scolastici che mancano a vaccinarsi per tornare a scuola in sicurezza”. Così il generale Francesco Paolo Figliuolo in visita all’Hub vaccinale di Acea a Roma.

Per quanto riguarda il Lazio, Figliuolo dice: “Oggi oltre il 92% degli over 80 è in sicurezza. Se compariamo questi numeri a quelli internazionali – sottolinea il commissario straordinario per l’emergenza Covid – possiamo dire che abbiamo messo in sicurezza i più anziani. Sugli over 70 siamo intorno all’80%, si sta lavorando bene“. “Ora – sottolinea Figliuolo – dobbiamo lavorare sugli over 50 e mettere in sicurezza i più giovani sia per le varianti che per l’inizio dell’anno scolastico“.

Come abbiamo spiegato in precedenza, le vaccinazioni per il personale scolastico nell’ultima settimana sono rimaste al palo: il 15% in tutto il territorio nazionale rimane in attesa della prima dose. L’85% si è vaccinato, ma la situazione è a macchia di leopardo. Accelera la Sardegna (scorsa settimana con meno più del 40% del personale ancora da vaccinare, ora è poco sopra il 30%). Male la Sicilia, lontanissima da una percentuale importante: il 43% del personale scolastico è ancora in attesa della prima dose.

Vaccino Covid, ferma al palo la vaccinazione di docenti e Ata. Sicilia in forte ritardo: il 43% ancora attende la prima dose. Tutti i dati

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur