Covid, De Luca: “Mandare tutti in DaD sarebbe una tragedia, terza dose per docenti e Ata entro metà dicembre”

WhatsApp
Telegram

“L’obiettivo probabilmente prioritario che oggi abbiamo è tenere aperte le scuole. Se facciamo tutti il nostro dovere riusciremo a raggiungere l’obiettivo”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

“Noi abbiamo fatto di tutto in questi mesi per tenere aperte le scuole – ha spiegato De Luca in diretta Facebook – perché pensare di richiudere tutto e mandare tutto in didattica a distanza sarebbe una tragedia. Abbiamo
avviato la terza dose per il personale scolastico e, se completiamo per metà dicembre la vaccinazione del personale scolastico, noi avremo creato la condizione essenziale per tenere aperte tutte le scuole”. 

Secondo De Luca “dovremo essere tutti responsabili, credo che dovremo fare ognuno di noi l’impossibile per non chiudere più le scuole, ma c’è bisogno di grande senso di responsabilità, c’è bisogno che non ci siano più famiglia no Dad e no vax, perché poi diventano famiglie Dad. Se tutti facciamo il nostro dovere noi riusciremo a raggiungere l’obiettivo di tenere aperte le scuole per tutto l’anno scolastico, salvo ovviamente focolai”. 

Al momento, ha spiegato De Luca, “in Campania abbiamo 267 classi chiuse per focolai: 67 nel territorio della Asl Napoli 2 Nord, 64 nella Asl Napoli 3 Sud, 37 nella Asl Napoli 1 Centro, 48 nella Asl Salerno, 37 nella Asl Caserta, 8 nella Asl Avellino e 7 nella Asl Benevento”.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito