Covid, Bombardieri (Uil): “Pronti a ragionare sulla possibilità di sospendere la scuola”

WhatsApp
Telegram

“Il rientro a scuola? Noi siamo costretti a continuare a dire quello che dicevamo mesi fa. Il tema non è solo quello dei tamponi in classe o delle mascherine, il tema riguarda la complessità della situazione che una scuola abbandonata per anni registra”.

Così il leader della Uil, Pierpaolo Bombardieri ai microfoni di ‘Radio 24‘, dicendosi però pronto a ragionare sulla possibilità di “sospendere la scuola“.

Noi siamo perché la scuola funzioni, ma il problema è vasto e complesso. Sicuramente bisogna fare qualche riflessione sulla ripresa ma bisogna accompagnarla a qualche intervento che sia in grado non solo gestire l’emergenza ma anche dare una visione per il futuro”, specifica Bombardieri, evidenziando quindi che serve una “riflessione in grado di aggredire i problemi come il trasporto pubblico, il tracciamento e la sicurezza di lavoratori e ragazzi”.

Sul tema dell’obbligo vaccinale per i lavoratori, Bombardieri è categorico: “Secondo noi è sbagliato. Bisognerebbe imporre l’obbligo vaccinare per gli over 18. Pensiamo che queste decisioni siano un modo per la politica per non prendersi la responsabilità di una scelta”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur