Covid, archiviato procedimento contro dirigente scuola Vo’ Euganeo: aveva criticato l’operato di Azzolina

Stampa

È stato archiviato il procedimento disciplinare avviato dall’Ufficio scolastico del Venero nei confronti di Alfonso D’Ambrosio, dirigente scolastico di Vo’, la località padovana che ha registrato il primo morto di Covid e che aveva ospitato il presidente della Repubblica nell’istituto dei Colli Euganei per l’apertura dell’anno scolastico.

“Il provvedimento di conclusione del procedimento poggia le proprie basi sull’assunto che i commenti posti in essere sui social da parte del sottoscritto non fossero in alcun modo diffamatori – afferma all’ANSA – e comunque non avessero l’intento di offendere bensì quello di fornire un contributo costruttivo al dialogo sul tema della scuola, in un momento così complesso per il Paese”.

D’Ambrosio sottolinea di essere stato certo “della sua estraneità agli addebiti mossi e sereno in merito al fatto che il procedimento ha fatto completa chiarezza sul suo agire, sempre e per sempre da uomo di scuola”.

I fatti

Il Dirigente, che dirige dal 2019 l’Istituto comprensivo di Lozzo Atestino Cinto Euganeo e Vo’, a dicembre aveva ricevuto una lettera dall’USR con la quale si comunicava l’avvio di un procedimento disciplinare.

Al dirigente erano contestati sedici post su Facebook. Il dirigente aveva criticato il procedimento nei suoi confronti scrivendo all’ex ministro Azzolina che riteneva l’accaduto “un attacco vile alla sua libertà d’espressione”.

Critiche erano state rivolte anche alle modalità di svolgimento del concorso a cattedra per diventare dirigenti scolastici, riferisce La Repubblica, oltre che al Ministro stesso che è stata definita “una che ci crede, ma è debole”. Questi ed altri i commenti di critica che avrebbero fatto scattare il procedimento disciplinare.

Dirigente scolastico sotto inchiesta disciplinare per critiche ad Azzolina: Lega e Udc presentano interrogazione parlamentare

Pittoni: “Archiviazione del procedimento è ottima notizia”

“Non può che far piacere l’archiviazione del procedimento disciplinare a carico del dirigente scolastico di Vo Euganeo, Alfonso D’Ambrosio. È stato riconosciuto che i suoi interventi sui social non erano diffamatori. Al contrario, l’intento era di fornire un contributo costruttivo al dialogo sui temi della scuola da parte di una persona che conosco per la grande passione con cui svolge il suo incarico, in particolare per quanto riguarda la prevenzione sanitaria”.

Così il senatore Mario Pittoni, responsabile Scuola della Lega e vicepresidente della commissione Cultura a Palazzo Madama.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur