Covid, Antonelli (CTS): “Applicare misure simili a Natale anche nelle zone gialle”

Stampa

“Abbiamo stressato la situazione in base ai dati e richiamato i Dpcm pubblicati. L’unica considerazione in più è di limitare la circolazione e applicare oggi misure simili a quelle di Natale nei giorni festivi e prefestivi”.

Così Massimo Antonelli, direttore dell’Unità di Anestesia e Rianimazione del Policlinico Gemelli di  Roma, componente del Comitato tecnico scientifico (Cts) per  l’emergenza Covid-19, ospite di ‘Timeline’ su SkyTg24, rispondendo alle domande su cosa il Cts ha suggerito al Governo.

“Questo anche nella zona gialla, perché con l’attuale contesto la mitigazione delle curva appare limitata. Non possiamo far finta che la situazione sia diversa da quella che è”.

ISCRIVITI al canale You Tube di Orizzonte Scuola

Covid, contagi in salita c’è chi invoca il lockdown e la chiusura delle scuole. La situazione negli istituti regione per regione. IN AGGIORNAMENTO

Complessivamente, quindi, la ripartizione delle Regioni e Province Autonome nelle diverse aree in base ai livelli di rischio a partire dall’8 marzo 2021 è la seguente:

  • area gialla: Calabria, Lazio, Liguria, Puglia, Sicilia, Valle d’Aosta
  • area arancione: Abruzzo, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Umbria, Veneto
  • area rossa: Basilicata, Campania, Molise
  • area bianca: Sardegna

I provvedimenti sono emanati salve eventuali misure più restrittive già adottate sui territori.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur