Covid, Abrignani (CTS): “Terza dose tra fine anno e inizio 2022 e green pass prorogato da 9 a 12 mesi”

Stampa

“Terza dose di vaccino tra la fine di quest’anno e l’inizio del prossimo. Validità del green pass prorogata da 9 a 12 mesi”: è l’indicazione di Sergio Abrignani, immunologo che fa parte del Comitato tecnico scientifico, in un’intervista al Corriere della sera.

“In Israele si comincia a osservare che i vaccinati dopo 6-10 mesi si infettano più che dopo tre mesi, quando l’efficacia dei composti anti Covid è  al 95%”, ha spiegato, “successivamente si abbassa all’80-85% nella capacità di evitare forme gravi di malattia e infezione”. Per quanto riguarda l’estate, a giudizio di Abrignani “non è andata male”.

“Ci aspettavamo entro agosto da 20-40mila casi al giorno. Invece ci siamo fermati a 7-8mila. Può darsi siano sottostimati ma anche se lo fossero saremmo lontani dal picco temuto. Adesso concentriamoci sul prossimo autunno quando le attività si svolgeranno al chiuso. Un virus molto diffusivo potrebbe dar luogo a tanti focolai”.

A ricevere la terza dose in via prioritaria “i sanitari dovrebbero essere i primi e uso il condizionale. Assieme ai fragili, ai pazienti persone con deficit del sistema immunitario o in chemioterapia. Poi si passerà agli over 60 che in Italia sono 18 milioni”.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione