Covid-19, Zampa: “Dopo Natale si tornerà alle zone colorate: giallo, arancione e rosso”

Stampa

Il via libera al vaccino dell’Agenzia europea del farmaco è “finalmente una bella notizia”, l’Italia è “pronta”. Così la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa in una intervista a ‘La Stampa’.

Si partirà “dal giorno dopo la consegna del vaccino, il 27 dicembre. Dovremmo iniziare tutti lo stesso giorno in Europa. Per essere in sicurezza la copertura deve arrivare attorno al 70% della popolazione. Parliamo di ottobre se tutto va bene. Ma quando saremo a 15-20 milioni di vaccinati saremo già a un livello importante. L’Italia ha opzionato 202 milioni di dosi. Il piano è stato messo a punto, si parte ovviamente dagli operatori della sanità e poi Rsa”. Sarà obbligatorio? “Al momento rendere obbligatorio il vaccino probabilmente rafforzerebbe i dubbi di chi è incerto”.

Zampa nega che la variante inglese possa rendere inefficace il vaccino, “ma chi è malato può contagiare più persone e questo rischia di creare una pressione difficile da sostenere per gli ospedali”. Bisognerà inasprire ulteriormente le norme o bastano quelle adottate con l’ultimo decreto? “Alla fine delle misure di Natale si torna alle zone colorate: giallo, arancione e rosso. Sicuramente dovremo continuare con quel modello”.

Stampa

Corso per il concorso ordinario materie scientifiche STEM. Con breve guida per affrontare test lingua inglese e simulatore prova scritta per tutte le classi di concorso. Sconto libri EDISES