Covid-19, troppi casi: didattica a distanza in tre istituti a Salerno e provincia

Stampa

Torna la didattica a distanza nei comuni di Serre (Salerno) e Giffoni Sei Casali (Salerno), mentre a Salerno lunedì un liceo non riaprirà le porte agli studenti e proseguirà con la Dad.

In tutti e tre i casi le decisioni sono legate a contagi da Covid emersi in queste ore.

A Serre il sindaco Franco Mennella sta predisponendo un’ordinanza con la quale chiuderà fino al 10 febbraio le scuole di ogni ordine e grado. Il provvedimento è stato assunto in seguito alla positività di un bambino delle scuole elementari. Considerato che il piccolo si reca a scuola con il pullmino, sono stati messi in quarantena 45 bambini che dovranno essere sottoposti a tampone. Prima della riapertura, poi, sarà effettuato lo screening su tutti i docenti ed i bambini.

A Giffoni Sei Casali, invece, il sindaco Francesco Munno ha disposto la sospensione delle attività in presenza fino al 12 febbraio in seguito ad alcuni contagi emersi tra scuola primaria e secondaria. Niente ritorno in aula, invece, per gli alunni del liceo statale Regina Margherita di Salerno.

La dirigente Angela Nappi “in relazione alla presenza di un caso positivo di Covid tra il personale in servizio” ha disposto “la temporanea chiusura dell’Istituto sino a diverso avviso”. Le attività didattiche proseguiranno a distanza.

Stampa

1,60 punti per il personale ATA a soli 150€, con CFI!